Non preoccuparti: una coppetta mestruale non può perdersi nella vagina. “Può aiutare a fare una pausa e riprovare in pochi minuti, soprattutto se una persona si sente ansiosa o frustrata. Mantenere pulita una coppetta mestruale è essenziale.

Non preoccuparti: una coppetta mestruale non può perdersi nella vagina. “Può aiutare a fare una pausa e riprovare in pochi minuti, soprattutto se una persona si sente ansiosa o frustrata. Mantenere pulita una coppetta mestruale è essenziale.

Alcune persone si sentono schizzinose oa disagio per il loro sangue mestruale. L’uso di una coppetta potrebbe non essere una buona opzione in questo caso., Una coppetta mestruale può anche essere scomoda se una persona non la inserisce correttamente o se usa la taglia sbagliata. “Inoltre, una persona con una flusso intenso o che spesso ottengono coaguli nel sangue mestruale possono riscontrare alcune perdite Alcune persone sono preoccupate per contrarre la sindrome da shock tossico (TSS), che è un’infezione che a volte si sviluppa dopo l’uso prolungato di tamponi.Tuttavia, la TSS è estremamente rara quando si utilizza coppetta mestruale o tamponi. Usare la coppetta come previsto, svuotarla e lavarla frequentemente può aiutare a ridurre il rischio di infezioni. “, Ci sono due parti principali di una coppetta mestruale: la coppetta e uno stelo sottile nella parte inferiore per facilitarne la rimozione. , “Prima di utilizzare una tazza per la prima volta, è importante leggere attentamente le istruzioni sulla confezione e lavarla o sterilizzarla di conseguenza.”, È meglio lavarsi bene le mani con acqua e sapone prima di inserire o rimuovere una coppetta mestruale ., “Per inserirlo, piega la parte superiore della coppa e spingerla nella vagina, puntandola verso la parte bassa della schiena. Alcune persone trovano più facile l’inserimento quando sono accovacciati. Altri preferiscono stare in piedi, a volte con un piede sollevato, sul bordo della vasca, ad esempio: piegare correttamente la tazza può sembrare complicato all’inizio, ma ci sono diversi metodi da provare. Alcune delle pieghe più popolari includono: Una volta che il bordo della coppetta è dentro, continuare a spingere la coppetta nella vagina fino a quando l’intera coppetta e lo stelo non sono all’interno. La coppa dovrebbe aprirsi, evitando che il sangue mestruale fuoriesca.

Per garantire ciò, tieni la tazza per la base (non lo stelo) e ruotala di un cerchio completo, o di 360 gradi. “, Alcune persone fanno scorrere il dito lungo il bordo della tazza per assicurarsi che sia nel posto giusto e abbia aperto correttamente., “Quando è nel posto giusto, la maggior parte delle persone non può sentirlo e può dimenticare che è lì. Per rimuovere la tazza, una persona può appoggiarsi leggermente verso il basso, come se stesse avendo un movimento intestinale. Alcune persone trovano utile usare i muscoli vaginali per spingere la coppa più in basso. Usando l’indice e il pollice, raggiungere la vagina e afferrare lo stelo della coppa, tirandola delicatamente verso il basso.reduslim controindicazioni Pizzica la base della tazza per interrompere l’aspirazione e rimuoverla dalla vagina. Cerca di mantenere la coppetta in posizione verticale per evitare di versare sangue. “, Alcune persone hanno difficoltà a sentire la coppetta o lo stelo. Non preoccuparti: una coppetta mestruale non può perdersi nella vagina.,” Può aiutare a fare una pausa e riprova tra qualche minuto, soprattutto se una persona si sente ansiosa o frustrata. Tenere pulita una coppetta mestruale è essenziale. Ogni volta che una persona la rimuove, deve lavare subito la tazza con acqua e sapone. “, È anche una buona idea far bollire la tazza in acqua per 5-10 minuti tra ogni ciclo mestruale.,” Per evitare che la tazza toccando i lati o il fondo della padella e bruciando, una persona potrebbe mettere la tazza all’interno di una frusta di metallo. Questa precauzione non è necessaria con alcune marche. “, Può essere difficile svuotare e pulire accuratamente una tazza in un bagno pubblico.,” In questo caso, una persona può lavarsi le mani prima di entrare nel box, quindi rimuovere la tazza e utilizzare un pezzo di carta igienica per pulirlo prima di reinserirlo. Alcune persone portano una bottiglietta d’acqua per sciacquare la tazza sul water. “, Assicurati di pulire bene la tazza alla prossima occasione.,” Una coppetta mestruale può essere un’ottima opzione per l’igiene mestruale, soprattutto se una persona non è più desidera utilizzare assorbenti o assorbenti interni. Leggere sempre le istruzioni sulla confezione e acquisire familiarità con il bicchiere prima di provarlo per la prima volta. Potrebbero essere necessari diversi tentativi per capire come usare una coppetta, quindi pazienza e perseveranza sono fondamentali. “, Ci sono dozzine di marche e tipi di coppette mestruali disponibili per l’acquisto nei negozi e online.” Ultima revisione medica il 2 maggio, 2019 “, Notare la formazione di coaguli di sangue nel sangue mestruale è perfettamente normale. I coaguli mestruali di solito indicano un flusso pesante. Le persone potrebbero voler consultare un medico se …, Molte persone si chiedono se fare sesso durante le mestruazioni abbia effetti collaterali. Non c’è alcun problema di salute motivo per evitare il sesso perché qualcuno ha le mestruazioni … “La sindrome da shock tossico è un’infezione potenzialmente fatale che colpisce principalmente le donne mestruate che usano gli assorbenti interni, ma chiunque può svilupparla.

Ulteriori informazioni. “, I crampi mestruali sono un sintomo comune dei periodi. Possono causare un lieve disagio in alcune persone ma un forte dolore in altre. Scopri una varietà di …, Ci sono molte possibili cause per i periodi irregolari. Dovresti sempre parlare con il tuo medico se il tuo ciclo è irregolare in modo che possa escludere …, “Gli inibitori della pompa protonica, che sono usati per trattare il reflusso acido, sono uno dei farmaci più comunemente prescritti al mondo. Ma ora, un nuovo studio conclude che potrebbero aumentare il rischio di cancro allo stomaco se presi per un lungo periodo di tempo. Su base globale, il cancro allo stomaco è il quinto tumore più comune e la terza causa di morte per cancro “, Helicobacter pylori è un batterio che si trova comunemente nell’uomo e colonizza lo stomaco. Generalmente non causa malattie e risiede in circa due terzi della popolazione mondiale. “Tuttavia, è stato dimostrato che H. pylori causa la maggior parte delle ulcere gastriche e sono un noto fattore di rischio per il cancro allo stomaco o gastrico.L’eliminazione di H. pylori riduce significativamente il rischio di sviluppare il cancro allo stomaco, ma, anche una volta che i batteri sono stati debellati, una percentuale considerevole di individui continua a sviluppare il cancro allo stomaco. Perché questo potrebbe essere il caso non è ben compreso.

Recentemente, un team di ricercatori del Dipartimento di Medicina dell’Università di Hong Kong in Cina ha deciso di dare un’occhiata a questo problema. Di particolare interesse sono stati gli inibitori della pompa protonica (PPI), che sono comuni farmaci contro il reflusso acido. “, I risultati sono stati pubblicati questa settimana sulla rivista Gut.,” Gli IPP sono generalmente considerati sicuri, ma poiché sono presi così ampiamente, hanno ricevuto una grande quantità di ricerche. Secondo gli autori del nuovo studio, l’uso a lungo termine di PPI è stato implicato in una serie di condizioni, tra cui “frattura ossea, infezione da Clostridium difficile, polmonite, infarto miocardico e persino ictus”. “, Il team si è concentrato sugli IPP perché una recente revisione e meta-analisi hanno trovato un’associazione tra l’uso a lungo termine di PPI e un aumento del rischio di cancro allo stomaco. “Detto questo, la revisione non è riuscita a dividere i partecipanti H. pylori e H. pylori negativi, rendendo impossibile dire se H. pylori o PPI fossero i principali attori nell’interazione. Nella nuova indagine, gli scienziati si sono proposti di “determinare il rischio di sviluppo di cancro gastrico tra le persone che avevano ricevuto un trattamento per H. pylori con focus sul ruolo degli IPP a lungo termine. “Al fine di sminuire il ruolo di H. pylori e PPI, hanno confrontato gli utenti di PPI con persone che utilizzano antagonisti del recettore H2 (bloccanti H2), un altro farmaco contro il reflusso acido usato per smorzare la produzione di acido nello stomaco .In tutto, lo studio ha incluso 63.397 partecipanti adulti, tutti trattati con tripla terapia. Questa è una combinazione di un PPI e due antibiotici progettati per uccidere H. pylori. La tripla terapia dura 7 giorni e ogni individuo è stato seguito fino a quando non ha sviluppato un cancro allo stomaco, è morto o lo studio è terminato. Ci sono voluti in media 7,5 anni. Nel corso dello studio, 3.271 persone hanno assunto PPI per una media di quasi 3 anni, mentre 21.729 hanno assunto H2 bloccanti. Complessivamente, 153 persone hanno sviluppato un cancro allo stomaco dopo la tripla terapia. I risultati hanno mostrato che le persone che hanno assunto PPI avevano più di due volte (2,44) il rischio di sviluppare un cancro allo stomaco, mentre i bloccanti H2 non erano associati a un aumento del rischio. ” associati agli IPP corrispondevano alla frequenza di utilizzo: le persone che assumevano i farmaci quotidianamente avevano più di quattro volte (4,55) il rischio rispetto a coloro che li assumevano settimanalmente. “Inoltre, più a lungo sono stati utilizzati i farmaci, maggiore è il rischio di lo sviluppo del cancro allo stomaco era. Ad esempio, il rischio è aumentato di cinque volte dopo più di 1 anno di utilizzo, più di sei volte dopo 2 o più anni e più di otto volte dopo 3 o più anni. Secondo i ricercatori, questo è “il primo studio a dimostrare che a lungo termine L’uso di PPI, anche dopo la terapia di eradicazione dell’H. Pylori, è ancora associato a un aumento del rischio di cancro gastrico. “”, Medical News Today ha parlato con il Prof. WK Leung di come i risultati di questo esperimento si aggiungano al lavoro precedente che dimostra un collegamento tra gli IPP e cancro allo stomaco. “, Ha spiegato che i primi studi erano” confusi dalla presenza di infezione da H. pylori, che è il più importante cancerogeno gastrico. “” Molti ricercatori tendono anche a credere che l’eradicazione di H. pylori potrebbe ridurre il cancro rischio nonostante l’uso continuo di PPI ”, ha aggiunto. “Questa scoperta fornisce una forte evidenza per suggerire che l’uso a lungo termine degli IPP aumenta ancora il rischio di cancro gastrico dopo l’eradicazione dell’H. Pylori”. Sebbene la ricerca sia osservativa e non possa quindi dimostrare causa ed effetto, gli autori sono fiduciosi nei loro risultati . Chiariscono che gli IPP sono sicuri da usare, ma suggeriscono che i medici “dovrebbero prestare attenzione quando prescrivono gli IPP a lungo termine […] anche dopo l’eradicazione di H. pylori”. Abbiamo chiesto al Prof. Leung dei suoi piani di ricerca futuri.

Ha detto: “Abbiamo in programma di esaminare l’altro lato della storia. Invece di esaminare i potenziali effetti dannosi degli IPP, abbiamo in programma di indagare sull’efficacia degli [IPP] nel prevenire il sanguinamento dell’ulcera peptica dopo l’eradicazione di H. pylori poiché il sanguinamento dell’ulcera peptica è un’altra importante complicanza correlata all’H. Pylori “. Con i riflettori su Attualmente gli IPP si stanno intensificando, non c’è dubbio che questa relazione verrà ulteriormente approfondita. Un tumore stromale gastrointestinale (GIST) è un tumore che si sviluppa nel tratto gastrointestinale. Scopri i sintomi, le cause, le opzioni di trattamento e altro qui.Molti fattori possono causare dolore al colon, tra cui costipazione, diarrea, sindrome dell’intestino irritabile e cancro del colon-retto. Ulteriori informazioni sulle cause di … La cannabis contiene una varietà di composti chiamati cannabinoidi, incluso il cannabidiolo (CBD). Ricerche emergenti suggeriscono che il CBD può fornire sollievo per … Il cancro del colon-retto colpisce il colon e il retto. È la seconda e la terza causa di decessi per cancro nelle donne e negli uomini, rispettivamente, nel … Diverse condizioni possono causare una massa addominale, alcune più gravi di altre.

Ulteriori informazioni sui sintomi di una massa addominale e sui suoi … “” Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività e i disturbi d’ansia si verificano spesso insieme. Queste condizioni possono semplicemente esistere simultaneamente, oppure l’ADHD può contribuire allo sviluppo del disturbo d’ansia. Gli individui con ADHD hanno spesso altre condizioni di salute mentale. In effetti, circa la metà degli adulti con ADHD ha anche un disturbo d’ansia. A volte, i sintomi possono essere difficili da distinguere l’uno dall’altro poiché condividono determinati sintomi. Ad esempio, sia nei disturbi d’ansia che nell’ADHD, l’individuo può avere difficoltà a concentrarsi o rilassarsi. “, Apprendere le differenze tra i due disturbi è importante nella gestione e nel trattamento di entrambi. L’ansia può avere un impatto significativo sul modo in cui qualcuno con ADHD gestisce la propria condizione ., “Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) di solito inizia durante l’infanzia e può continuare fino all’età adulta in alcune persone. Questo disturbo dello sviluppo è tipicamente associato a sintomi quali: Secondo l’Anxiety and Depression Association of America, circa il 50% degli adulti americani con ADHD ha anche un disturbo d’ansia. Il National Resource Center sull’ADHD stima che fino al 30% dei bambini con questa condizione sperimenta ansia.

Attualmente, non è chiaro il motivo per cui l’ansia e l’ADHD compaiono insieme così spesso. Si ritiene che fattori come la genetica, la nascita prematura e le tossine ambientali abbiano un ruolo nell’ADHD, quindi è possibile che influenzino anche i disturbi d’ansia; sono necessarie ulteriori ricerche. “” Una persona con un disturbo d’ansia rischia di provare sentimenti duraturi di nervosismo, paura e preoccupazione. Sebbene l’ansia occasionale sia normale, quelli con disturbi d’ansia provano ansia per la maggior parte o per tutto il tempo. Possono avere difficoltà a identificare e controllare le loro paure e preoccupazioni specifiche. Questi sentimenti tendono ad essere sproporzionati rispetto alla situazione e possono interferire con la vita quotidiana delle persone e le relazioni con gli altri. Esistono molti tipi di disturbi d’ansia, tra cui disturbo d’ansia generalizzato (GAD), disturbo di panico e disturbo d’ansia sociale. Sebbene l’ansia e l’ADHD possano manifestarsi insieme, l’ADHD non è un disturbo d’ansia. A volte, l’ansia può verificarsi indipendentemente dall’ADHD. Altre volte, può essere il risultato della convivenza con l’ADHD. “, Una persona che ha l’ADHD e manca una scadenza lavorativa o si dimentica di studiare per un esame importante può diventare stressata e preoccupata.

Anche la paura di dimenticare di svolgere compiti così importanti può causare loro ansia. , “Se questi sentimenti e situazioni persistono, cosa che accade per molte persone con ADHD, possono portare a un disturbo d’ansia. Inoltre, i farmaci usati per trattare l’ADHD, in particolare i farmaci stimolanti come le anfetamine, possono causare sintomi di ansia. La genetica può gioca anche un ruolo. “, Può essere difficile distinguere tra ansia e ADHD poiché le due condizioni possono apparire simili. Alcuni segni e sintomi che sono comuni a entrambe le condizioni includono: “Secondo Capito, ulteriori segni di ansia nei bambini con ADHD possono includere: Sebbene ci siano molte cose in comune, ci sono alcune differenze tra le due condizioni. L’ansia è principalmente una disturbo di nervosismo, preoccupazione e paura, mentre l’ADHD è caratterizzato da una mancanza di attenzione e concentrazione. Le persone con ansia possono anche mostrare comportamenti compulsivi o perfezionisti, che non si vedono tipicamente in quelli con ADHD. Qualcuno con un disturbo d’ansia troverà è difficile concentrarsi durante determinate situazioni che li inducono a sentirsi ansiosi. Tuttavia, qualcuno con ADHD troverà difficile concentrarsi la maggior parte o tutto il tempo. Sebbene gli amici e la famiglia possano riconoscere i sintomi di ansia, ADHD o entrambi, una salute il professionista dovrebbe effettuare una valutazione completa prima di formulare una diagnosi.

Quando l’ansia e l’ADHD si verificano insieme, possono rendere più difficili le attività quotidiane. Una persona con ADHD che soffre anche di ansia può trovare la concentrazione sui compiti ancora più impegnativa. Pertanto, è molto importante ottenere un trattamento adeguato per garantire una migliore qualità della vita. L’ansia può anche complicare il trattamento dell’ADHD perché tende a far paura alle persone di provare cose nuove. E, per affrontare l’ADHD, potrebbe essere necessario impiegare nuove strategie per mantenere il controllo della condizione. “, I piani di trattamento varieranno in base all’individuo e alla situazione. Alcune persone potrebbero trarre beneficio dal trattamento simultaneo di entrambe le condizioni.”, Altro volte, trattare solo una delle condizioni potrebbe essere la priorità.

Questo può essere appropriato se l’ADHD è la causa dell’ansia, poiché il trattamento dell’ADHD può ridurre l’ansia. “, Ci sono molte diverse opzioni di trattamento disponibili per chi soffre di ADHD e ansia.” I farmaci da prescrizione sono più comunemente usati nel trattamento dell’ADHD.

Comments are closed.